Di ritorno dal Best of MMS – Microsoft Management Summit

Ieri, venerdì 12 Ottobre 2007, si è tenuto in Microsoft, presso il centro Direzionale San Felice di Segrate (MI), l'evento Best Of MMS - Microsoft Management Summit. L'evento gratuito, dallo stampo principalmente pubblicitario, ha avuto come scopo la presentazione della famiglia di prodotti System Center, le soluzioni Microsoft destinate ad una gestione dinamica dell'infrastruttura IT.

SC-FLaunchPic_2.jpg

I due ottimi relatori di lingua inglese, Omar Kouatly e Wally Mead, hanno cercato di dare una idea piuttosto generica delle potenzialità offerte da questi prodotti ai quali loro stessi lavorano da diversi anni principalmente come capi progetto, in particolare, se non ho capito male, Wally Mead ha dedicato gli ultimi 13 anni della sua vita professionale allo sviluppo di SMS (fin da prima del rilascio della versione 1.0) il cui nome è stato poi oggi cambiato in System Center Configuration Manager 2007. Tutti e due stanno seguendo in questo momento un piano di beta-testing, effettuato anche presso alcune aziende italiane, il cui scopo è migliorare le prestazioni e le funzionalità offerte dai loro prodotti mediante il diretto feedback dei clienti, sono infatti già programmati i rilasci di alcuni service pack che a breve andranno ad aggiungere nuove funzioni ai principali prodotti System Center.

Principalmente si è parlato di System Center Configuration Manager 2007 e System Center Operations Manager 2007, due software destinati alle grandi aziende che hanno la necessità di pianificare e gestire il deployment di numerosissimi computer (client e server), poco rilievo invece è stato dato a System Center Essentials, un programma a mio avviso molto più appetibile per il mercato italiano.

Per chi non lo sapesse System Center Configuration Manager 2007 è l'ultima versione di SMS e si occupa di riunire in un unico prodotto tutte quelle funzionalità messe a disposizione da altri software come WSUS, WinPE, RIS, WMI e, integrandosi con Active Directory, permette di controllare in maniera centralizzata l'aggiornamento e l'installazione dei computer client e server (wake-on-lan compreso), dispositivi fisici oppure virtuali. Va aggiunto che Configuration Manager è anche in grado di gestire l'installazione e l'aggiornamento delle varie applicazioni disponibili all'interno della struttura aziendale.

System Center Operations Manager 2007 è invece l'evoluzione del MOM, è un prodotto piuttosto complesso e in breve potrei dire che si occupa principalmente di monitorare tutte le risorse che compongono la rete: i sistemi client e la loro composizione hardware e software, i sistemi server ed i loro servizi, applicazioni specifiche come SQL Server, Exchange Server, IIS e applicazioni web .Net framework.

System Center Essentials è composto dal "cuore" di entrambe le applicazioni appena descritte e mette a disposizione della piccola-media impresa alcune delle suddette funzionalità.

Le slide dedicate alla presentazione dei software sono state intervallate da alcune dimostrazioni tecniche abbastanza complete ma piuttosto semplicistiche (non dimentichiamo che non si è trattato di un seminario tecnico), quest'ultime si sono svolte senza grandi problemi tecnici ad eccezione di qualche "blocco" che ha coinvolto il povero pc portatile di Omar Kouatly che era stato caricato di macchine virtuali necessarie alla demo di Operations Manager 2007. In ogni caso penso che la platea sia rimasta piuttosto soddisfatta e incuriosita da un punto di vista operativo.

Oltre a quanto già detto non sono mancate alcune piccole "chicche", come le demo tecniche di SoftGrid e System Center Virtual Machine Manager unite alle presentazioni di System Center Data Protection Manager 2007 e System Center Service Manager.

Quest'ultimo prodotto in particolare è soltanto un concept in fase di realizzazione e mira a creare un sistema di Ticketing altamente personalizzabile ed in grado inanzitutto di facilitare la comunicazione tra l'utente finale e il dipartimento IT, ed in secondo luogo di gestire un database delle casistiche di intervento e delle loro risoluzioni.

Parlando di virtualizzazione è stato nominato anche Windows Server 2008 che, in qualche modo non ben definito, probabilmente tramite un add-on, sarebbe in grado di integrare quasi nativamente alcune funzionalità di virtualizzazione... personalmente ho avuto la sensazione che Microsoft stia cercando di ritagliarsi con la forza una buona fetta di questo mercato dominato dai prodotti Vmware, pensate che è stato addirittura creato uno strumento che permette di convertire le macchine VMware in macchine MS Virtual Server... staremo a vedere.

Non è stato fatto vedere nulla di System Center Data Protection Manager 2007 la soluzione Microsoft per i backup disk-to-disk, la quale invece mi sembra sulla carta una soluzione piuttosto interessante da valutare, devo ammettere che mi sono trovato piuttosto immedesimato nella parte del cliente Microsoft descritto ad un certo punto da Omar Kouatly, il quale ha detto di aver avuto molti feedback negativi da parte di persone costrette ad utilizzare tecnologie di backup basate su nastro e gestite tramite soluzioni di terze parti che all'atto pratico non risultano molto affidabili.

Poco fa ho nominato anche SoftGrid un sistema di virtualizzazione delle applicazioni basato su server, lo spazio dedicato ad esso è stato veramente poco e non sono riuscito a farmi una idea precisa in merito all'argomento, in ogni caso penso che la relativa dimostrazione tecnica abbia piuttosto colpito gli uditori che di conseguenza hanno anche avanzato qualche domanda mirata ad approfondirne alcuni aspetti minori. Per fare chiarezza vi dico soltanto che è stato dimostrato come sia possibile eseguire su di un singolo sistema client anche 4 versioni diverse di Microsoft Word simultaneamente senza che nessuna di esse venga installata sulla macchina, il sistema è basato su una tecnologia di streaming delle applicazioni (con tanto di caching) che permetterebbe addirittura di controllare l'accesso e la disponibilità delle applicazioni limitandone l'uso anche per "giorni di utilizzo concessi ad un singolo utente", non mi è ben chiaro però l'ambito di applicazione di tutto ciò.

L'ultima mezz'ora dell'evento è stata dedicata ad una demo sull'uso di System Center Capacity Planner 2007 un software in grado di realizzare in 30 secondi alcune simulazioni del carico di lavoro che si troverebbero ad affrontare i server che eseguono Exchange Server 2007 e System Center Operations Manager 2007, la simulazione si basa su di un ambiente definito dall'utente e che potrebbe rispecchiare la situazione attuale della rete aziendale come un eventuale progetto di espansione della stessa. Nonostante sia abbastanza interessante la capacità di questo software di consigliare l'utente sulle scelte hardware da affrontare per sostenere il suddetto carico di lavoro, la sua utilità mi ha lasciato abbastanza indifferente e penso di aver avvertito la stessa sensazione anche in buona parte del resto dei presenti.

Durante questa lunga giornata di presentazioni ho sentito più volte ribadire dagli speaker il concetto che Microsoft sta collaborando con i suoi partner per consentire a System Center di integrarsi con alcune delle tecnologie che potrebbero essere già presenti all'interno della realtà aziendale in cui viene installato. Vorrei lanciare una provocazione: che Microsoft stia cercando forse di creare uno "standard de facto" di sistemi hardware e software che potranno poi essere adottati da tutti coloro che sceglieranno di utilizzare questa gamma di prodotti?

Risorse

Le versioni dimostrative di alcuni dei software nominati durante questo articolo possono essere trovate qua:
http://www.microsoft.com/emea/technet/eval/italy/default.mspx
Interessante è il fatto che alla loro scadenza (dovrebbero durare circa 120 giorni) esse potranno poi essere attivate e registrate direttamente e senza nessuna reinstallazione.

Di seguito troverete alcuni link che possono mostrarvi qualcosa in più sui prodotti System Center

Autore

Mirko Iodice
mirko -at- notageek (.dot) it

Print This Email this Twit This! Add to del.icio.us Share on Facebook Digg This! Stumble It! AddThis! Share on Segnalo Alice Share on OKNotizie

Post Metadata

Data
13 ottobre 2007

Autore
Mirko

Categorie

Lascia un commento