Unità di rete su regedit – Network drives via regedit

Eccomi a proporvi un altro piccolo spunto di riflessione, questa volta si tratta della possibilità di modificare o mappare le unità di rete tramite registro di sistema. Il vantaggio offerto da questa tecnica è ovviamente sempre quello di poter eseguire la suddetta operazione senza dover necessariamente interagire/interferire con la sessione di lavoro dell'utente.

Ecco come appare una unità di rete mappata permanentemente (con riconnessione automatica) su Windows XP

network_drives_regedit.PNG


La chiave mostrata in figura è la

HKEY_CURRENT_USER\Network

All'interno di essa vanno create le sottochiavi necessarie a mappare le unità di rete, il loro nome dovrà rispecchiare la lettera che vorrete assegnargli; sempre in figura potete vedere anche i valori di configurazione che vanno necessariamente creati.

  • ConnectionType di tipo DWORD con valore 1
  • DeferFlags di tipo DWORD con valore 4
  • Provider Name di tipo STRING (stringa) con valore Rete di Microsft Windows (ovviamente questo valore è indicato per un sistema operativo in lingua italiana)
  • ProviderType di tipo DWORD con valore 20000
  • RemotePath di tipo STRING (stringa) con valore Il percorso UNC alla cartella di rete
  • UserName di tipo STRING (stringa) senza nessun valore assegnato

Purtroppo non sono riuscito a trovare documentazione sufficiente a spiegare il significato di tutti questi valori, vi riporto ciò che ho potuto apprendere online.

  • ConnectionType indica il tipo di connessione: questo dato deve necessariamente esistere anche se il valore assegnatogli su Windows XP non sembra avere grande rilevanza. Ho letto che 1 dovrebbe indicare l'unità di rete e 2 le stampanti, cambiarlo però non sembra aver nessun tipo di effetto.
  • DeferFlags ha a che vedere con la funzionalità delle ghosted connections, ma sembra interessare maggiormente Windows NT o 2000. Di fatto in Windows XP questo valore può anche mancare.
  • Provider Name è un'altro valore che in Windows XP può mancare. Dovrebbe corrispondere alla descrizione letterale del valore ProviderType.
  • ProviderType deve invece necessariamente esistere, il valore 20000 sembra riferirsi alle risorse di rete.
  • RemotePath è invece molto importante, il suo significato mi sembra piuttosto ovvio: è il percorso UNC della condivisione di rete da mappare.
  • UserName permette di mappare l'unità utilizzando un utente diverso da quello collegato, ovviamente sarà necessario digitare una password alla riconnessione. Questo valore, se pur vuoto (utente corrente), deve sempre esistere.

Purtroppo non posso fornirvi altre informazioni in merito poiché non esiste molta documentazione, mi auguro che quanto detto possa comunque tornare utile.

Autore

Mirko Iodice
mirko -at- notageek (.dot) it

Print This Email this Twit This! Add to del.icio.us Share on Facebook Digg This! Stumble It! AddThis! Share on Segnalo Alice Share on OKNotizie

Post Metadata

Data
10 aprile 2008

Autore
Mirko

Categorie

Lascia un commento